ACQUA. Agrigento, sospese da Girgenti acque le “bollette pazze”

Venerdì 11 dicembre, nel Palazzo di Città, ha avuto luogo un incontro tra il sindaco Marco Zambuto, assistito dal direttore generale, dal Dirigente e dal Responsabile del servizio comunale dei tributi, alla presenza del Presidente del consiglio comunale e di alcuni capigruppo consiliari, e l’Amministratore delegato di Girgenti acque s.p.a, Giuseppe Giuffrida.

A conclusione è stato sottoscritto il seguente verbale: “Le parti danno atto che la bollettazione dei consumi idrici, emessa nel 2009, ha avuto come dato di base i consumi comunicati dagli utenti al Comune e calcolati presuntivamente dall’Ufficio tributi del Comune stesso. Ciò ha determinato che il calcolo del consumo è stato riferito ad un periodo limitato, con applicazione, quindi, delle tariffe della seconda e terza fascia.

Si è evidenziato, invece, che il consumo rilevato vada riferito a più anni e, pertanto, detto consumo dovrà  essere spalmato, con criterio mediale, negli anni di riferimento.

Questo sistema di calcolo determinerà certamente una minore spesa per l’utente in quanto al consumo saranno applicati, nella maggior parte dei casi, le tariffe della prima o, al massimo, della seconda fascia.

Gli importi ricalcolati saranno introitati, a seconda dell’anno di competenza, in parte dal Comune ed in parte da Girgenti acque.

Si è convenuto, pertanto, nelle more della definizione dei calcoli da effettuare di concerto tra gli uffici del Comune e quelli di Girgenti acque sulla base dei dati in loro possesso, che si proceda alla sospensione delle bollette relative ai consumi rilevati dai contatori già sigillati individuati in ciascuna bolletta con il numero del contatore espressamente impresso.

Devono, invece, essere regolarmente pagate alla scadenza le bollette riferite a consumi forfettari e/o emesse ai sensi dell’art. 22 del regolamento del servizio di distribuzione dell’acqua potabile.

L’Amministratore delegato di Girgenti acque verificherà con in propri uffici le operazioni tecnico-amministrative da effettuare e riferirà su quanto sopra convenuto agli organi di controllo”.