RAFFADALI. Partono i cantieri scuola, il sindaco Cuffaro: “C’è lavoro per un centinaio di disoccupati”

E’ tornata a riunirsi, a Raffadali, la commissione edilizia comunale, presieduta dall’architetto Isidoro Curaba. Una seduta proficua, nel corso della quale l’organismo ha preso in esame le richieste di concessioni pervenute all’Ufficio Tecnico.

Dieci le licenze che sono state concesse, grazie alle quali verranno realizzate nel territorio raffadalese nuove costruzioni residenziali e sorgeranno anche importanti attività commerciali. Soddisfazione esprime il sindaco, Silvio Cuffaro. “Ringrazio la commissione per il lavoro svolto – spiega  – perché grazie a questi provvedimenti diverse famiglie raffadalesi avranno l’opportunità di potere realizzare il loro sogno, cioè quello di avere una propria abitazione. E altre ancora potranno intraprendere importanti attività commerciali. Inoltre rimettere in movimento l’edilizia significa, ovviamente – precisa Cuffaro – creare occupazione e ridare fiato all’economia locale per l’indotto che il settore delle costruzioni produce”. E in tema di rilancio economico e occupazionale, un centinaio di raffadalesi, tra operai specializzati, operai comuni e tecnici, verranno utilizzati, per una durata di tre mesi, in sei cantieri scuola, i cui costi, complessivamente 660 mila euro, sono a carico dell’Assessorato Regionale al Lavoro.

Un cantiere, in contrada Beddie, riguarda una strada di campagna che, specie nel periodo estivo, è molto trafficata perché conduce a molte residenze private.  Due cantieri sulla strada tra Raffadali e Joppolo Giancaxio. L’arteria verrà messa in sicurezza con la sistemazione delle banchine e l’installazione di diversi guard-rail. La strada unisce i due paesi in meno di tre minuti di macchina e gli interventi serviranno a migliorare la percorribilità e la sicurezza. Un cantiere, in contrada Babbalucia,  per la sistemazione e messa in sicurezza di una strada di servizio. Un cantiere in contrada Safo, per la sistemazione e messa in sicurezza di una strada di campagna.

E, infine, un cantiere per il completamento di una sala multifunzionale (installazione dei vari impianti: luce, acqua, riscaldamento, telefoni ecc.) pavimentazione, installazione delle finestre. La sala si trova nel piano ammezzato dell’ex palazzetto dello sport sotto l’attuale aula consiliare. I progetti sono stati redatti dai geometri dell’ufficio tecnico comunale, guidati dall’ingegnere Impiduglia. “L’amministrazione comunale sta lavorando seriamente e con grande attenzione – conclude il sindaco Silvio Cuffaro – per cercare, attraverso il sostegno alle iniziative dei privati e l’attivazione di progetti di pubblica utilità, finanziati dalla Regione grazie al nostro costante impegno, di offrire al tessuto sociale delle risposte concrete. A Raffadali, nonostante le mille difficoltà legate al momento generale di crisi, si continua a respirare un clima di fiducia e di ottimismo che certamente fanno ben sperare per il futuro”.