RIFIUTI. Agrigento, approvato il nuovo regolamento della tariffa di igiene ambientale

Il Consiglio comunale, nella seduta di ieri sera, ha approvato all’unanimità dei presenti il nuovo regolamento della tariffa di igiene ambientale.

Con tale atto viene disciplinata e determinata la tariffa per il finanziamento delle spese occorrenti per la gestione dei rifiuti solidi urbani in tutte le fasi in cui si articola il servizio (spazzamento, conferimento, raccolta, trasporto, recupero, riciclo, riutilizzo, trattamento e smaltimento); pertanto, tutti i costi gestionali, devono essere coperti attraverso il gettito della tariffa che è composta da una parte fissa e da una variabile. Per la determinazione di essa, il nuovo regolamento, ha articolato la “TIA” in base a diverse fasce di utenza presenti nel territorio comunale caratterizzate da una omogenea produzione sia qualitativa che quantitativa dei rifiuti solidi urbani; in particolare, viene ripartita l’utenza tra quelle domestiche e quelle non domestiche.

Nel primo caso, specifica attenzione, è stata data alle fasce più deboli con specifiche condizioni di accesso alla riduzione. Dopo l’approvazione del nuovo regolamento, il Presidente del consiglio comunale, Carmelo Callari, ha voluto ringraziare i consiglieri per il proficuo lavoro svolto che ha permesso la definizione entro breve tempo dell’importante provvedimento che interessa da vicino le famiglie agrigentine. La prossima seduta del Consiglio comunale sarà convocata dopo una apposita riunione dei capigruppo consiliari e comunque dopo le festività di fine anno.