AGRIGENTO. Giovane pestato per 100 euro, arrestati tre tunisini

amine talibouridahTentano di rapinare un panettiere di Agrigento la notte di Capodanno e lo picchiano selvaggiamente. Sono stati arrestati dai carabinieri.

Si tratta di un minorenne, M.K., tunisino di 17 anni (denunciato a piede libero) e dei suoi connazionali Amine Talibouridah, 20 anni,  Samir Jelassi, 19 anni e  Sofiene Kajja, 21 anni. A mettere le manette ai loro polsi  i carabinieri del Nucleo operativo  e radiomobile,  intervenuti al Viale della vittoria, nei pressi del chiosco di vendita dei panini denominato “Musicò”.

I quattro hanno tentato di rapinare L. L., 38 anni, agrigentino, panettiere,  cercando di portargli via il denaro in suo possesso poco meno di 110 euro. Il panettiere durante il tentativo di rapina, è stato picchiato dai quattro ed è finito in ospedale dove è stato giudicato guaribile in gg. 20 per varie ferite riportate e la perdita di un dente. Tutti sono stati tradotti nella casa circondariale di Agrigento, mentre il minore è stato affidato alla comunità “Papa Giovanni XXIII” di Agrigento.

sofiene kajjasamir%20jelassi.jpg