SICUREZZA STRADALE. Protesta in moto sul viadotto Morandi per sensibilizzare i politici

protesta motociclisti sul viadotto morandiUna cinquantina di motociclisti agrigentini, ieri mattina, hanno partecipato alla protesta in moto per chiedere la messa in sicurezza del ponte Morandi.

I centauri, scortati da polizia e vigili urbani, sono partiti da piazza Vittorio Emanuele e hanno percorso un circuito che li ha fatti arrivare fino a Villaseta  e da lì nuovamente in centro città percorrendo a passo d’uomo il viadotto “maledetto” dove il 26 dicembre scorso ha perso la vita il giovane empedoclino Alessandro Bonamico.

protesta in moto sul viadotto morandi“Questa manifestazione – ha spiegato Riccardo Muscarella, il promotore della protesta in moto – vuole sensibilizzare gli organi competenti che dovrebbero occuparsi della sistemazione del ponte, dati anche gli ultimi tragici incidenti. Il guardrail non è abbastanza robusto da reggere l’impatto di un’auto. Noi motociclisti poi, siamo una categoria spesso non considerata dato che già il manto stradale agrigentino con le varie buche l’asfalto scivoloso sono causa di diverse cadute e tanti pericoli. La situazione si fa ovviamente più grave in situazioni come quella del ponte Morandi dove con un guardrail tanto basso basta un urto di qualsiasi tipo o anche un malore per andare a finire giù”.