ALCOL E DROGHE. Guida in stato di ebbrezza, 130 patenti ritirate nell’Agrigentino

donna sottoposta all'alcol testE’ aumentato del 30 per cento, rispetto al 2008, il dato relativo alle patenti ritirate nel 2009 dai carabinieri della Compagnia di Agrigento diretti dal capitano Giuseppe Asti.

Secondo il report dei militari del Nucleo operativo e radiomobile, coordinati dal tenente Dario Solito, dalle 100 del 2008, le persone trovate alla guida sotto l’effetto di sostanze stupefacenti o di sostanze alcoliche nel 2009 sono state ben 130. Tra i 130 multati e denunciati per guida in stato d’ebbrezza o sotto l’effetto di sostanze stupefacenti, il 25 per cento sono donne, mentre l’età media si approssima ai 27-28 anni.

Un dato che, se messo a confronto con i risultati degli anni precedenti conseguiti nell’Agrigentino, si rivela preoccupante. Nel 2007 i carabinieri ritirarono infatti 43 patenti.

“Sia con i nuovi strumenti, che con quelli già a nostra disposizione – spiega il capitano Giuseppe Asti – continueremo i controlli nelle strade agrigentine e in quelle in provincia di nostra competenza. I controlli tramite l’etilometro sono comunque dei servizi mirati, svolti, per la maggior parte dei casi, nelle ore notturne e nelle zone limitrofe ai locali pubblici. Di certo, è facile intuirlo, il ‘picco’ dei ritiri lo registriamo in estate, quando magari la gente frequenta più spesso i locali notturni, non facendo attenzione alla quantità di alcol che si assume dovendo poi mettersi alla guida”.