MAFIA E POLITICA. Arnone “assolve” Cuffaro: “Totò mi ha dato una lezione di dignità”

arnone con adragna

“Per la lezione di rispetto istituzionale verso la magistratura siciliana che ci ha fornito nel congedarsi dalla vita pubblica”.

“Dopo aver visto ieri le immagini televisive della serietà e correttezza con la quale Totò Cuffaro ha appreso una sentenza destinata, se verrà confermata, a cambiargli profondamente la vita, avverto la spinta morale di esprimere a Cuffaro l’appezzamento per l’insegnamento che sta fornendo ai siciliani in ordine al rispetto delle sentenze della magistratura.

Ed innanzitutto di quella magistratura palermitana che alla lotta alla mafia ha versato quel grande tributo di sangue e sofferenze”. Lo ha detto il consigliere comunale di Agrigento Giuseppe Arnone commentando la condanna a 7 anni per favoreggiamento alla mafia e rivelazione di segreto d’ufficio dell’ex governatore Totò Cuffaro.

“Totò Cuffaro, ha dato una vera e propria lezione di dignità da uomo, prima ancora che politica ed istituzionale. Ovviamente, anche per Cuffaro vale il diritto a ricorrere in Cassazione, che dirà l’ultima parola – dal punto di vista giudiziario – su una vicenda che, comunque, non consente alcun dubbio dal punto di vista politico. Cuffaro sta dimostrando, sotto questo profilo, di essere uomo coerente con quella “vecchia scuola” democristiana che, da politico di sinistra, riconosco essere stata forse la più grande risorsa della democrazia italiana”.