LOTTA ALL’USURA. Agrigento, intervento dell’assessore provinciale Barbera

I recenti avvenimenti dell’inchiesta sul fenomeno dell’usura nella nostra Provincia impongono, oggi, di non poter più sottovalutare la stretta correlazione che insiste tra la mafia e lo stato di necessità in cui alcuni soggetti sono costretti a vivere.

Accanto alle forme di criminalità organizzata classica, come la mafia, oggi, assistiamo a fenomeni, di alleanze e di espansione, di nuovi criminali dediti all’usura, determinando, così, effetti fortemente negativi anche nei confronti dell’economia e di comparti produttivi quali l’industria, l’artigianato e il commercio.

L’usura piega e mortifica, ad interessi occulti, la volontà e il fisico degli uomini, il loro lavoro e la loro professionalità, modificandone radicalmente i rapporti umani e patrimoniali, creando grave danno sociale ed economico.

Il ricorso al credito illegale sovente provoca gravi conseguenze economiche e particolarissime implicazioni psicologiche tali da renderlo un delitto particolarmente pericoloso e occulto e, quindi, difficile da contrastare e debellare.

Bisogna, allora, manifestare concretamente, ancora con più rinnovato vigore, impegno e sensibilità verso un problema socialmente ed economicamente rilevante e meritevole di un’attenzione costante e vigile.

Conoscendo l’impegno che hanno profuso, Sua Eccellenza il Prefetto Dott. Umberto Postiglione e il Presidente della Provincia di Agrigento Prof. Eugenio D’Orsi, in tema di lotta alla mafia e all’osservanza della legalità, assieme alle altre Istituzioni del territorio e alle Forze dell’Ordine, ritengo conducente e necessario, con il loro interessamento e la loro attiva partecipazione, istituzionalizzare presso ciascuno dei 43 Comuni della nostra Provincia e, soprattutto, alla Provincia Regionale di Agrigento, con funzioni di coordinamento, la creazione di un Assessorato alla lotta all’usura. Siglando, poi, successivamente con CGIL, CISL, UIL, ed altre associazioni di categoria e non che volessero partecipare, un protocollo di intesa volto a promuovere lo sviluppo di un mercato del credito più trasparente ed equo che riesca a pianificare percorsi capaci di porre fine allo spregevole fenomeno dell’usura.

Prof. Giovanni Barbera

Assessore provinciale al Bilancio