FAVARA. Sventato un piano per sequestrare il figlio del sindaco Russello

Secondo quanto è emerso dalle indagini che la Procura della Repubblica di Agrigento sta svolgendo sull’omicidio di Luigi Salvo, l’imprenditore di Serradifalco, il cui cadavere fu trovato il 10 luglio scorso nelle campagne di Favara, tra i piani dei due arrestati per questo omicidio, Rosario Stuto e Michele Bongiorno, ci sarebbe stato anche il rapimento del figlio del sindaco di Favara Russello.

Avrebbero voluto attirare l’attenzione di Cosa nostra, per riuscire ad entrare nell’organizzazione mafiosa. Fra i tanti progetti che stavano organizzando c’era anche quello di chiedere il pizzo ai commercianti di Favara. Le dichiarazioni sono state fatte da un testimone, ritenuto, dagli inquirenti, una fonte attendibile.