SCIACCA. Giochi illegali e scommesse, sequestrati 29 apparecchi

Attività di ampio respiro svolta nel periodo invernale dai finanzieri della Compagnia di Sciacca a contrasto degli illeciti in materia di giochi e scommesse.

La vasta operazione di controllo, che ha interessato vari comuni di competenza del Reparto, ha riguardato una trentina tra circoli, bar ed altri esercizi pubblici ove erano messi a disposizione del pubblico apparecchi e congegni da divertimento ed intrattenimento di vario tipo.

I controlli hanno riguardato, in particolare, la verifica della conformità dei “videogiochi” rispetto a quanto previsto dalle prescrizioni normative e regolamentari vigenti.

L’attività dei finanzieri ha portato al sequestro di 29 “videogiochi” irregolari con una conseguente sanzione amministrativa per il titolare dell’esercizio e per il proprietario dell’apparecchio pari a 4000 euro per ogni apparecchio sequestrato.

Prevista, per tali apparecchi, anche la successiva confisca. La capillare attività di controllo, coordinata nell’intero territorio provinciale dal Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Agrigento, rappresenta la continua incisiva risposta delle fiamme gialle al disagio sociale ed alle doglianze di numerosi cittadini che vedono sperperare ingenti risorse economiche da parte di propri familiari o amici in giochi spesso illegali che, tra l’altro, consentendo, in numerosi casi, ai gestori degli esercizi l’incasso della totalità degli introiti derivanti dall’uso degli apparecchi irregolari, determinano anche un’ingente evasione fiscale.

L’attività investigativa sul territorio ed i controlli delle fiamme gialle continueranno anche nelle prossime settimane al fine di individuare e sanzionare analoghe o ulteriori situazioni di illegalità.