USURA. Blitz “Easy money”, quattro indagati raggiunti in carcere da nuova ordinanza cautelare

Le vittime dell’usura di ribellano, nuova ordinanza di custodia cautelare nell’ambito dell’inchiesta antiusura “Easy Money” sfociata nell’arresto di nove presunti cravattari tra Porto Empedocle, Agrigento e Palma di Montechiaro.

Si aggrava  la posizione di quattro indagati: Antonio e Alfonso Zambito, Roberto Melfa e Antonio Di Vincenzo, raggiunti da una nuovo ordine di arresto in carcere. Il provvedimento è stato emesso dal Gip del tribunale di Agrigento, Stefano Zammuto, su richiesta dei sostituti procuratori della Repubblica, Adriano Scudieri e Luca Sciarretta.