SAN GIOVANNI GEMINI. Ubriaco aggredisce i carabinieri e viene arrestato

miltetlloI carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia  di Cammarata coordinati dal capitano Alessandro Trovato, all’alba di domenica, hanno arrestato Pietro Militello 33enne di San Giovanni Gemini, ritenuto responsabile di resistenza e violenza a pubblico ufficiale nonché guida sotto l’effetto di sostanze alcoliche.

Il giovane in evidente ubriachezza, all’interno di un noto locale di San Giovanni Gemini, avendo riconosciuto in uno degli avventori, libero dal servizio, un carabiniere che poco tempo addietro gli aveva ritirato la patente di guida, improvvisamente gli si scagliava addosso con una testata al viso. Domato dal militare e dai colleghi che lo accompagnavano, veniva invitato in caserma mentre il militare veniva visitato presso il locale pronto soccorso.  Giunto in caserma, non contento di quanto fatto, inveiva contro tutto e tutti esternando il proprio odio verso l’Arma dei carabinieri.

Riportato alla ragione veniva rilasciato ma, ancora una volta, dopo circa mezz’ora ritornava presso la Compagnia dei carabinieri di Cammarata ove, alle cinque del mattino, appena apertagli la porta, aggrediva un sottufficiale scaraventandolo per terra. A questo punto veniva definitivamente arrestato. Giudicato per direttissima presso il Tribunale di Agrigento è stato condannato ad otto mesi di reclusione con la sospensiva della pena.