PALMA DI MONTECHIARO. Corsa per il sindaco, il Pd sceglie Pasquale Amato

amatoIl Partito Democratico rompe gli indugi e sceglie il proprio candidato sindaco per le amministrative della prossima primavera.

Si tratta di Pasquale Amato, da sempre uno dei leader cittadini del PD, ed in passato anche amministratore del Comune.

Amato, che qualche anno fa ha diretto il dipartimento Lavori Pubblici di Palazzo degli Scolopi, attualmente oltre ad esercitare la libera professione di ingegnere, è consulente dell’amministrazione comunale di Aragona. Pasquale Amato, che proprio nelle ultime settimane si è fatto promotore di una serie di confronti tra le varie realtà di sinistra ed a nome del PD aveva annunciato anche l’intenzione di rinunciare al simbolo del Partito Democratico per puntare ad una lista civica che raccogliesse i movimenti della sinistra; ma anche vari esponenti della società civile, è il candidato che il partito di Bersani proporrà agli “alleati”, a tutti quegli esponenti palmesi che si sono detti pronti a formare uno schieramento, per certi versi anche trasversale, per concorrere all’elezione del sindaco della città del Gattopardo.

“Stiamo lavorando – ha annunciato ieri l’ingegnere di Palma di Montechiaro – alla costituzione di un soggetto politico “aperto”, nel senso che non abbiamo preclusione per alcuno. L’idea, infatti, è quella di mettere da parte i soliti schemi rigidi che fanno riferi­mento a questo, piuttosto che all’altro schieramento. Il confronto è basato su scelte programmatiche, su progetti che consentano alla città di risollevarsi dallo stato in cui si trova”. Pasquale Amato non nasconde il fatto che “è stato avviato un confronto sereno con una parte del Pdl e che in vista delle amministrative si “pensa alla costituzione di almeno tre liste civiche che concorreranno all’elezione del sindaco e del consiglio comunale”.

A questo punto sale a due il numero di candidati per la poltrona di primo cittadino. Due giorni fa il Pdl Sicilia aveva annunciato che punterà su Ange­lo Cottitto, consigliere comunale in carica. Bisognerà adesso vedere quali saranno le “mosse” dell’altra parte del Pdl, quella che si rifà alle posi­zioni del Ministro di Grazia e . Giustizia Angelino Alfano. Ma nell’area di centrodestra acquista peso anche la candidatura di Rosario Bonfanti, consigliere comunale indipendente, vicino alle posizioni degli ex AN Gentile e Scalia. Qualche giorno fa Giuseppe Vinciguerra, capogruppo dell’Udc in consiglio comunale, ha annunciato l’intenzione di sostenere la candidatura di Bonfanti.

Da: Giornale di Sicilia