MALTEMPO. Allarme frane anche a Casteltermini, il paese rischia di rimanere isolato

Allarme frane anche a Casteltermini. Il centro montano rischia di rimanere isolato, per via di una serie di smottamenti del terreno, che si sono verificati proprio in prossimità delle vie d’uscita dal paese.

In particolare, il terreno si è mosso nella discesa Cozzo Disi – km 5+500 – strada di tornanti, che collega il paese con la statale 189. La strada è quella percorsa, quotidianamante, tanto dagli autobus di linea – che collegano studenti, lavoratori e pendolari, al capoluogo – quanto dalla maggior parte degli automobilisti, che dal paese si spostano verso Agrigento. Immediato il monitoraggio da parte della Polizia municipale di Casteltermini. Un’altra frana, si è sviluppata lungo la strada provinciale 22, che collega Casteltermini alla stazione ferroviaria di Acquaviva Platani.

Si tratta di un altro percorso fondamentale per i collegamenti del paese, da un lato perchè consente ai pendolari di arrivare ai convogli, dall ‘altro perchè collega gli automobilisti alla 189, direzione Palermo, ma anche verso Cammarata, San Giovanni Gemini e Mussomeli, tutti comuni frequentati da molti lavoratori castelterminesi. L’unica via d’uscita per il comune montano è rimasta la discesa Passo Fonduto, che collega alla statale 189, direzione Agrigento, ma anche lì, ieri, si è manifestata una frana, proprio in prossimità di un impegnativo tornante.

“Stiamo attivandoci in tutti i modi – dice il sindaco Sapia – per arginare il problema. Da un lato è necessario garantire delle vie d’uscita dal paese, dall’altro, però, dobbiamo tutelare gli automobilisti. Al momento c’è un monitoraggio costante e non è stata prevista alcuna chiusura di strade. Abbiamo allertato i vertici provincialli, che dovrebbero poter intervenire in qualsiasi momento, qualora la situazione peggiorasse. Stiamo lavorando per risolvere, nei tempi più brevi possibili, il pesante disagio. Le prossime ore saranno decisive, con la speranza che la situazione non peggiori. Invochiamo, da parte degli automobilisti, la massima prudenza, in prossimità dei tratti interessati dalle frane. Non è escluso che una di queste arterie possa essere chiusa”. Intanto oggi, nel territorio, è ripreso l’allarme pioggia, che potrebbe peggiorare la situazione.