CATTOLICA. Vertiginoso aumento della tassa sui rifiuti, Adiconsum propone ricorso al Tar

sxcaniaUn ricorso al Tar Sicilia per l’annullamento della deliberazione della giunta comunale di Cattolica Eraclea N. 44 DEL 13/05/2009 avente ad oggetto: “Determinazione per l’anno 2009 delle Tariffe della TARSU (Tassa Rifiuti Solidi Urbani)”. E’ quanto chiede il presidente dell’Adiconsum di Agrigento Alfonso Scanio.

“Numerose segnalazioni sono pervenute allo sportello provinciale Adiconsum di Agrigento da parte dei Cittadini di Cattolica Eraclea che lamentano un ingiustificato aumento delle Tariffe Tarsu per l’anno 2009. Tale malcontento, ormai diffuso fra le famiglie del piccolo centro, hanno trovato un naturale sfogo nel costituendo “Comitato Cittadino Apolitico per la riduzione della Tarsu”.

http://www.comunicalo.it/images/stories/delibera tarsu 1.JPGPurtroppo – prosegue Scanio in un comunicato – è noto a tutti  come la istituzione degli Ato Rifiuti e degli Ato idrici hanno determinato un palese ed ingiustificato aumento delle tariffe che già non rendevano giustizia ai consumatori per la “non qualità” dei relativi servizi.

 Il problema del rapporto della qualità dei servizi/costi è sempre stato un fenomeno che ha caratterizzato il nostro territorio provinciale dove i “diritti dei cittadini” sono “venduti” agli stessi come “favori della politica”.

E’ arrivato il momento di dire Basta! Basta ad uno stato di continua emergenza che vede il costante impoverimento delle famiglie e l’arricchimento di pochi.

Infatti la costituzione dei 27 Ato Rifiuti Siciliani degli anni scorsi ha determinato 27 Consigli di Amministrazione sono stati remunerati in modo certamente più che soddisfacente!

http://www.comunicalo.it/images/stories/delibera tarsu 2.JPGSperiamo che la tanto attesa riforma regionale possa davvero ridurre gli Ato a nove (uno per provincia) con conseguente riduzione delle tariffe!

“Sino ad ora i rifiuti in Sicilia sono stati trattati come un affare per gruppi politici e familiari. Il risultato sono state strade stracolme di spazzatura, e tariffe sempre più alte per i cittadini/consumatori che in cambio non ricevono un servizio efficiente.

Bisogna ripartire da un nuovo piano dove si preveda non solo di togliere la spazzatura dalle strade ma sfruttare la raccolta differenziata, affinché si rafforzi  l’economia ed al contempo si creino tanti posti di lavoro”.

E’ necessario azzerare gli Ato che hanno amministrato in modo poco trasparente determinando debiti esagerati che  gravano sui cittadini”.

L’Adiconsum Agrigento nell’intento di fornire una corretta informazione ai cittadini/consumatori di Cattolica Eraclea su questi temi e su altro ancora manifesta la propria disponibilità ad incontrare quanti lo volessero e, pertanto, qualora dovesse ricevere un formale invito dal costituendo Comitato sarà ben lieta di presenziare a tale incontro.

  http://www.comunicalo.it/images/stories/delibera tarsu 1.JPG http://www.comunicalo.it/images/stories/delibera tarsu 1.JPGhttp://www.comunicalo.it/images/stories/delibera tarsu 1.JPGhttp://www.comunicalo.it/images/stories/delibera tarsu 1.JPG