SICUREZZA SUL LAVORO. Cantieri irregolari a Porto Empedocle, denunciati imprenditori

ccA Porto Empedocle due imprenditori sono stati denunciati dai carabinieri per violazione di leggi in materia di sicurezza sul lavoro.

Elevate multe per circa  50 mila euro. E’ questo il risultato di una serie di controlli nei cantieri edili a Porto Empedocle  effettuati dal Nucleo Carabinieri Ispettorato del Lavoro di Agrigento, assieme ai militari dell’Arma del Comando provinciale.

L’attività di verifica si è concentrata sulla corretta applicazione della complessa normativa antinfortunistica, nonché sul possesso di tutte le autorizzazioni previste dalla legge in materia urbanistica. Nell’operazione impegnati più di venti carabinieri coordinati dal tenente Dario Solito e dal maresciallo capo dell’Ispettorato del Lavoro, Antonio Arnese.

Una decina i cantieri passati controllati dai carabinieri, nel corso dei controlli quali sono emerse irregolarità in materia di sicurezza sul lavoro, dalla mancanza di recinzione idonea intorno ai cantieri e all’utilizzo di cinture di sicurezza non idonee.

I titolari di imprese edili denunciati sono I.S. 52 anni, e P.G. 43 anni, entrambi di Porto Empedocle. Nei cantieri alcuni lavoratori lavoravano completamente in nero.