AGRIGENTO. Emergenza idrica, il sindaco Zambuto: “Situazione vergognosa”

images/stories/zambuto.JPGL’eterna questione della mancanza d’acqua della città dei templi.

A proposito della notizia, riportata da alcuni organi cittadini di informazione, concernente l’imminente scadenza dell’accordo con la Regione sul dissalatore di Agrigento, il sindaco di Agrigento Marco Zambuto, ha rilasciato la seguente dichiarazione. “Da anni seguiamo le questioni dell’approvvigionamento idrico della Città in un contesto di sistemazione definitiva dell’atavica sete di Agrigento.

Purtroppo fino ad ora la mancanza di fondi e le pastoie burocratiche dello Stato non hanno consentito di ottenere risultati concreti. Oggi stiamo cercando con la Regione di recuperare il tempo perduto anche perché parte delle somme dei Fondi europei per le Aree Sottoutilizzate è stata impegnata in favore del potenziamento della rete idrica di Agrigento.

Si tratta ora di insistere per raggiungere tutti gli obiettivi: sistemare definitivamente la rete idrica cittadina, avere garantito un quantitativo di acqua sufficiente per una distribuzione giornaliera, rapportare i costi dell’acqua al consumo effettivo con la conseguente riduzione delle bollette e garantendo le fasce deboli.

La vergognosa situazione idrica della città della quale parla tutto il mondo deve essere risolta definitivamente.  La questione del dissalatore di Agrigento si inserisce, pertanto, in questa nostra politica di definitiva soluzione del problema che affligge la Città  di Agrigento da oltre cinquant’anni”.