AEROPORTO AGRIGENTO. Il consigliere Scozzari “Tutto il Mpa della provincia sostiene D’Orsi”

“Continua la farsa politica della costruzione di un futuro aeroporto nella nostra provincia “. Ad esprimere questo pensiero è il capogruppo del Mpa alla provincia, Totò Scozzari che parla anche in nome dell’intero movimento provinciale.

“Non si può accettare quanto sta accadendo in questi giorni sulla farsa dell’aeroporto. Una nota del capo del Gabinetto del  Ministro delle Infrastrutture, Matteoli, che poneva seri dubbi sulla fattibilità dell’aeroporto di Licata, ci lascia interdetti. Non è possibile che la lettera ufficiale afferma un concetto e poi un foglio senza nessun’intestazione né firma asserisce tutto l’opposto.

L’intero gruppo consiliare del M P A della provincia e gli assessori esprimono piena solidarietà e sono con D’Orsi per portare avanti questa lotta per superare i tanti ostacoli che emergono continuamente intorno all’aeroporto.

Questa situazione è da imputarsi alla classe Politica indifferente ai problemi del territorio agrigentino perché nessuno opera per il bene comune. Tutti remano contro qualsiasi iniziativa. La gente è completamente disamorata e lo dimostra l’alto tasso d’assenteismo che si registra ad ogni tornata elettorale.

La gente, ha capito la battaglia, e si reca alla tenda di Piazza Aldo Moro, a firmare il registro per l’aeroporto. Migliaia sono i cittadini che hanno apposto la propria firma nelle prime 24 ore di protesta. E’ venuto il momento di dimostrare d’essere uomini con tanto d’attributi da metterli sui tavoli palermitani e romani per dire basta a questo scempio che è perpetrato contro la provincia di Agrigento dal 25 febbraio 1971 anno in cui l’allora presidente della Repubblica Italiana, Giuseppe Saragat, promulgò la legge  111 che venne pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale n. 080 del 31 marzo 1971 che così recitava “Costruzione di nuovi aeroporti di Firenze , Napoli e della Sicilia sud occidentale (Agrigento) completamento del nuovo aeroporto civile di Olbia, costa Smeralda e completamento ai fini dell’attività aerea civile di taluni aeroporti militari aperti al traffico aereo civile”. Sono quindi passati 38 anni che noi cittadini della Provincia di Agrigento veniamo turlupinati. E’ venuto il momento di dire basta”.

Il capo gruppo del Mpa fa un invito a tutti i sindaci della provincia a protestare insieme al presidente D’Orsifacendo sentire la propria voce  e non rimanere a guardare ed aspettare che altri facciano gli interessi di questa Provincia”.