RIFIUTI. A Cattolica la Tarsu più cara dell’Agrigentino, a Sciacca è quasi gratis

Ato Sogeir Ag 1 E’ Cattolica Eraclea il paese più caro nell’Agrigentino per quanto riguarda la tassa sui rifiuti

Tra i 17 Comuni della provincia di Agrigento dell’Ato Sogeir Ag 1 quello di Cattolica Eraclea è l’unico a superare la di gran lunga i 3 euro a metro quadrato per abitazione, quasi il doppio per gli esercizi commerciali. La tariffa più bassa la pagano invece i cittadini di Sciacca, soltanto 1.05 a mq.

A Cattolica monta la protesta: è nato un comitato cittadino, è intervenuta l’Adiconsum, è partita la raccolta di firme e alcuni ricorsi al Tar. Tutti chiedono la sospensione degli avvisi di pagamento pervenuti in questi giorni e l’annullamento della delibera della Giunta comunale di Cattolica Eraclea n. 44 del 13 maggio 2009 con la quale è stato deciso l’aumento della Tarsu.

Ecco intanto il costo della tariffa sui rifiuti solidi urbani nei 17 Comuni dell’Ato Ag 1.

– Alessandria della Rocca 1, 88 (euro a metro quadrato per ogni abitazione)

– Bivona 1, 88

– Burgio 1, 80

– Calamonaci 1, 82

– Caltabellotta 2,33

– Cattolica Eraclea 3.65

– Cianciana 1.42

– Lucca Sicula 2.00

– Menfi 1.85

– Montevago 1.44

– Ribera 2.06

– Santa Margherita Belice 1.30

– Santo Stefano di Quisquina 1.90

– Sambuca di Sicilia 2.40

– San Biagio Platani 1.35

– Sciacca 1.05

– Villafranca Sicula 1.29