RAFFADALI. Il sindaco Cuffaro presenta la nuova Giunta comunale

Varata la nuova giunta comunale. Il sindaco, Silvio Cuffaro, ha presentato oggi pomeriggio la sua squadra di governo, parzialmente modificata. A quatto assessori è stata infatti, rinnovata la fiducia.

Si tratta di Salvatore Librici (Udc), al quale è stato confermato anche il ruolo di vice sindaco con la delicata delega di attuazione del programma al fine di sovrintendere la piena realizzazione degli obiettivi prefissati, Angelo Salemi (Pdl), Stefano Iacono Manno e Salvatore Tuttolomondo, entrambi dell’Udc. I volti nuovi sono invece Filippo Tarallo e Giuseppe Pane, inseriti nell’esecutivo raffadalese come tecnici, e Giovanna Vinti, eletta nelle file di una lista civica formata da donne, che lascia la carica di consigliere comunale.

“Ho voluto completare la squadra con due assessori tecnici, espressione della società civile – afferma il sindaco Silvio Cuffaro –  al fine  di valorizzare alcuni settori importanti della vita politica raffadalese. Mi riferisco, ad esempio, all’arredo,  al decoro urbano, allo sviluppo economico e al rilancio del villaggio della gioventù, competenze attribuite a Pane, e alla cultura, ai servizi scolastici e al turismo, deleghe assegnate a Tarallo. Una nuova giunta, ora al completo – spiega il sindaco Cuffaro – per meglio rispondere alle richieste del territorio e per intensificare  il rapporto con la gente e il consiglio comunale. Ho voluto inserire anche una presenza femminile. Giovanna Vinti, facendo leva sulla sua sensibilità   di  donna e sulla sua competenza, si occuperà di famiglia, servizi sociali e risorse umane”.

Soddisfazione esprime il presidente del consiglio comunale di Raffadali, Gaspare La Parta.  “Si tratta di una compagine – dice La Porta – che sarà certamente capace di  esprimere un grande rilancio dell’economia locale in un percorso sinergico con tutto il consiglio comunale per sostenere tutte le iniziative a favore della comunità raffadalese”. E soddisfazione esprimono anche l’assessore provinciale, Luigi Argento, il consigliere provinciale Franco La Porta e il consigliere comunale di Agrigento, Giuseppe Salsedo.