CATTOLICA. Restaurata dall’arciprete e dai volontari la chiesa del Rosario

cMentre rischia cedimenti il tetto della chiesa Madre viene portata a nuovo la chiesa del Rosario di Cattolica Eraclea.

Tutte le pareti interne e il salone della chiesa sono state restaurate dall’arciprete don Nino Giarraputo grazie alla collaborazione di alcuni volontari che preferiscono non essere citati.

dSempre grazie agli imbianchini volontari coinvolti dall’arciprete sono stati riverniciati i portoni di tutte le altre chiese di Cattolica Eraclea.

Si tratta certamente di opere meritevoli che vanno segnalate e che andrebbero incoraggiate, anche con un aiuto economico, dall’Amministrazione comunale.

“Abbiamo fatto tutto a spese nostre – spiega soddisfatto l’arciprete don Nino Giarraputo – ci dispiace non aver ridipinto pure il tetto della chiesa del Rosario perchè l’intervento sarebbe stato più costoso, ma prima o poi probabilmente faremo anche quello”.

aCHIESA DEL ROSARIO. La chiesa della Madonna del Rosario fu costruita nel 1638, dove già esisteva nel 1608 la chiesa dello spirito santo. La chiesa si presenta a tre navate ed è molto raccolta. Lungo le pareti laterali sono raffigurate delle splendide tele. La facciata culmina con il campanile a tre cornici. Nel centro del prospetto risalta un rosone circolare con vetrata. Nella navata centrale si trova la statua di San Giuseppe patrono della città.

FOTOGALLERY.  Restaurata la Chiesa del Rosario di Cattolica Eraclea (Ag)