AGRIGENTO. Carabiniere ferito a coltellate, la solidarietà del sindaco di Raffadali

Il sindaco di Raffadali, Silvio Cuffaro, ieri si è recato all’ospedale San Giovanni di Dio di Agrigento per portare la sua personale soldarietà e quella della comunità raffadalese al carabiniere rimasto ferito a seguito delle coltellate sferrate da Alessandro Ottaviani che è di Raffadali.

“Mi sono sentito in dovere di manifestare la vicinanza istituzionale al giovane militare e alla sua famiglia – spiega il sindaco Cuffaro – in un momento di grande sofferenza. L’ho pure accompagnato all’elisoccorso, dove è stato poi trasferito a Caltanissetta”. Silvio Cuffaro ha poi fatto visita al comandante provinciale dei carabinieri, Mario Di Iulio, al quale ha espresso “solidarietà e profondo rispetto e ammirazione per il lavoro quotidiano assicurato dall’Arma”. E il sindaco di Raffadali non ha voluto dimenticare neanche  la famiglia del giovane Ottaviani. “Fermo restando la forte condanna del gesto ed evidenziato che mai si erano rivolti al Comune – conclude Cuffaro – siamo pronti ad offrire adeguato sostegno ai genitori. Metteremo a loro disposizione gli uffici dei servizi socali per qualsiasi aiuto che si riterrà opportuno”.