MAFIA. Dopo gli arresti l’inchiesta Apocalissa punta la politica

Grandangolo – il giornale di Agrigento diretto da Franco Castaldo – pubblica, nel numero 14, oggi in edicola, in esclusiva tutti i retroscena legati all’inchiesta “Apocalisse” che la settimana passata ha portato in carcere otto persone.

Grandangolo pone attenzione sulle indagini che hanno riguardato la politica e che coinvolgono esponenti di rilievo del panorama provinciale. In particolare, gli inquirenti hanno “radiografato” i rapporti intrattenuti tra l’ex presidente del Consiglio provinciale di Agrigento, Carmelo Castiglione, esponente dell’Udc e del fratello Ezio, direttore generale dell’Ismea. Il primo, entra nell’inchiesta per i suoi rapporti diretti ed inequivoci con il direttore generale di Eurospin sicilia, Ferdinando Bonanno, l’uomo che, secondo l’accusa, intendeva aprire supermercati a Campobello di Licata e Palma di Montechiaro con l’espresso consenso del capo indiscusso di Cosa Nostra provinciale, Giuseppe Falsone, latitante da oltre un decennio.
 
Sempre dall’inchiesta Apocalisse emergono ulteriori particolari, grazie alle rivelazioni del collaboratore di giustizia, Giuseppe Sardino, in relazione ad un paio di omicidi: quello di Angelo Lentini  e Calogero Zagarrio compiuti a Ravanusa. Ed ancora, con riferimento proprio a Ravanusa si narra la storia criminale, sino ad oggi sconosciuta, del capo mandamento Pino Gambino, autista di scuolabus nella vita pubblica e sicario di mafia in quella segreta.

Sul fronte dell’indagine antiusura “Easy money”, vengono affrontati ulteriori temi nuovi. Dalle intercettazioni disposte dalla Procura della Repubblica di Agrigento emergono nuovi dettagli e nuovi episodi  di usura. Lo si evince dalle conversazioni registrate tra Paolo Ferrara, ex sindaco di Porto Empedocle, che ha dato origine , con la sua denuncia, all’inchiesta e Carmelo Filippazzo, uno degli usurai peraltro oggi reo confesso.

Una schietta intervista al presidente di Confindustria Agrigento, Giuseppe Catanzaro mette a fuoco con una spietata analisi l’attuale momento che sta attraversando l’imprenditoria .

Ed ancora, la politica, con il varo della Giunta – ter di Marco Zambuto, sindaco di Agrigento. Non sono tutte rose e fiori e le difficoltà che incontra il primo cittadino vengono analizzate una per una.

Infine, la questione, sempre di attualità, dell’inquinamento marino a San Leone. Aldo Capitano, presidente di “Insieme nel sociale” chiede e denuncia. Girgenti acque taglia corto: facciamo il depuratore di Villaggio Peruzzo.