AGRIGENTO. Nasce il Forum provinciale per l’acqua e i beni comuni

Sabato 10 aprile 2010, presso il Centro Culturale Pier Paolo Pasolini di Agrigento, si sono riuniti i rappresentanti di diverse associazioni, movimenti e partiti politici della provincia per dar vita ad un nucleo operativo che renda maggiormente incisive le reciproche lotte in difesa dell’acqua e dei beni comuni. 

Si è così formalmente costituito il FORUM SICILIANO DEI MOVIMENTI PER L’ACQUA E DEI BENI COMUNI DELLA PROVINCIA DI AGRIGENTO che aderisce fin da subito al Forum Italiano dei Movimenti per l’acqua (www.acquabenecomune.org).

Rilanciando il principio che “l’acqua è un bene comune e diritto umano universale e  che il servizio idrico integrato deve essere privo di rilevanza economica”, il forum provinciale di Agrigento porterà avanti sul proprio territorio, a partire dal prossimo 24 Aprile, la raccolta delle firme promossa dal Forum Italiano dei Movimenti per l’acqua  che presenta tre quesiti referendari che puntano all’abrogazione di tutte le norme che hanno portato alla privatizzazione dell’acqua nella nostra penisola e fatto della risorsa, bene comune per eccellenza, una merce.
Allo scopo, è stato formato il Comitato Promotore Referendario della Provincia di Agrigento. Il delegato è Matteo Mangiacavallo. Portavoce del Forum è stato designato Vincenzo Lombardo mentre il tesoriere è Angelo Campagna.

Si è deciso inoltre di sostenere, con un’ulteriore raccolta firme, la legge regionale di iniziativa popolare presentata lo scorso 10 Marzo all’ARS da 135 consigli comunali siciliani (in rappresentanza di circa 1.500.000 cittadini), corretta del refuso presente all’art.8 comma 2 (la possibilità delle Società di capitali pubbliche come una delle forme a cui può essere affidato il Servizio idrico integrato) e di quant’altro possa mostrarsi in evidente contraddizione con lo spirito della legge e la volontà dei cittadini rappresentati dai Comuni deliberanti.

I partecipanti all´incontro,  nel definire il costituito Forum quale un “contenitore aperto a tutti”, hanno convenuto di contattare tutte le realtà che in passato si erano attivate (o che intendono attivarsi nell’imminente futuro) in difesa dell’acqua e dei beni comuni con l’invito ad impegnarsi attivamente,  abbracciando la causa di questa vertenza provinciale.

Per l’inserimento in lista provinciale contattare Matteo Mangiacavallo (matman72@libero.it)
REFERENTE TERRITORIALE PER LA CAMPAGNA REFERENDARIA PER L’ACQUA PUBBLICA
Provincia di Agrigento: Matteo Mangiacavallo (matman72@libero.it) tel. 366/3138991
Si istituiscono tre centri di raccolta:
– Sciacca e circondario (zona ovest della provincia di AG)
rif. Matteo Mangiacavallo (matman72@libero.it) tel. 366/3138991
– Agrigento e circondario (zona est della provincia di AG)
rif. Vincenzo Lombardo (vinlom-2@libero.it) tel. 333/9879476 – 0922/472796
– Comuni montani
rif. Angelo Campagna (angelo.campagna4@tin.it) tel. 339/7883544 – 0922/982999

Erano presenti:
Rosanna Piscopo (Federconsumatori)
Tiziana Lanza (“Un’Altra Storia”di Agrigento)
Salvatore La Spisa (Liberacqua)
Angela Megna (Ciak Donna)
Nino Spoto (Consigliere provinciale di Agrigento)
Giovanna Grisafi (Social Help CGIL)
Pio Capodieci (PSI)
Pietro Mistretta (Associazione L’AltraSciacca)
Matteo Mangiacavallo (Associazione L’AltraSciacca)
Vincenzo Lombardo (FDS)
Antonio Barone (ARCI John Belushi di Agrigento)
Angelo Campagna (Liberacqua)
Anna Gangarossa
Sabrina Lima
Sabina Castiglione
Maria Cristina Analfino
Angelo Piraneo (Laico Comboniano)
Maria Castiglione
Pippo Di Falco (Confederazione Italiana Agricoltori)

Al 10 Aprile 2010, hanno aderito al FORUM SICILIANO DEI MOVIMENTI PER L’ACQUA E DEI BENI COMUNI DELLA PROVINCIA DI AGRIGENTO:

–       Associazione “L´altra Sciacca”
–       Associazione “Liberacqua” prov. Agrigento
–       Circolo Arci John Belushi di Agrigento
–       Associazione Un´altra storia di Agrigento
–       Comitato spontaneo per l’acqua pubblica di Santo Stefano Quisquina
–       Ciak Donna
–       Federconsumatori
–       Federazione della Sinistra
–       Sinistra Ecologia Libertà
–       Confederazione Italiana Agricoltori (CIA)