SCIACCA. Terme ed Lsu, delegazione saccensa incontra parlamentari all’Ars

Su iniziativa del Presidente del Consiglio comunale Filippo Bellanca, una delegazione istituzionale della città di Sciacca ha incontrato ieri a Palermo al Palazzo dei Normanni diversi rappresentanti dell’Assemblea Regionale Siciliana e del Governo per affrontare le problematiche delle Terme e dei Lavoratori socialmente utili.

La delegazione saccense era composta, oltre che dal Presidente Filippo Bellanca, dall’Assessore comunale al Lavoro e al Termalismo Alberto Sabella, dai consiglieri comunali Salvatore Alonge, Nicola Assenzo, Simone Di Paola e Angelo Carlino, dai sindacalisti Franco Zammuto, Raimondo Brucculeri, Gaetano Dimino e Adriano Luceri.

E’ stato possibile incontrare i deputati agrigentini del Pd Giacomo Di Benedetto, Vincenzo Marinello, Giovanni Panepinto ed il trapanese Baldo Gucciardo firmatari di un precedente emendamento per gli Lsu, mentre c’è stato un contatto telefonico del Presidente Bellanca con gli Assessori Regionali Roberto Di Mauro e Michele Cimino che – comunica il presidente Bellanca – hanno dato la loro disponibilità sugli argomenti in questione e con il deputato Udc Cascio che si è impegnato a coinvolgere il compagno di partito On.le Dina che fa parte della Commissione finanze. L’assessore Cimino è firmatario di un emendamento che potrebbe vedere la storicizzazione definitiva dei precari e si confida nella possibilità di un iter positivo in Commissione bilancio e finanze e successivamente in aula.

“In ordine alle problematiche delle Terme – riferisce ancora il presidente del consiglio Filippo Bellanca – è stata confermata la volontà politica del Governo regionale di sciogliere la Spa e di avviare un percorso che conduce alla pubblicazione di un bando ad evidenza pubblica per la individuazione di un privato che gestisca tutti i servizi termali. In questo contesto, su nostra sollecitazione – conclude Bellanca – si inserisce l’emendamento il cui primo firmatario è l’Onorevole Di Benedetto che prevede la garanzia occupazionale per i lavoratori stagionali delle terme S.p.A.”.