AGRIGENTO. Disposto il divieto di balneazione permanente in alcuni tratti di mare

A seguito della pubblicazione sulla Gazzetta ufficiale della Regione Siciliana del decreto del Dirigente generale del Dipartimento regionale per le attività sanitarie avente per oggetto la delimitazione dei tratti di costa non balneabili per la nuova stagione balneare che va dal 1° maggio al 30 settembre, il sindaco Marco Zambuto, con propria ordinanza, ha disposto il divieto di balneazione permanente nei tratti di costa ricadenti nel territorio comunale individuati in detto decreto.

In particolare, tali tratti non balneabili per inquinamento e per motivi afferenti la sicurezza dei bagnanti, sono ubicati nei pressi della foce del fiume Naro per una lunghezza di 400 metri (200 metri a destra e 200 a sinistra della stessa foce) e nelle vicinanze della foce del fiume Akragas in prossimità del porticciolo di San leone per un tratto lungo 450 metri.

All’interno di quest’ultimo specchio di mare è vietata altresì la balneazione per un tratto lungo oltre 1.400 metri. E’ altresì non balneabile un tratto di mare al confine con il territorio del comune di Porto Empedocle.