SCIACCA. Sindaco Bono: “Buono lo stop ai canoni irrigui, ora si pensi ad altri sostegni”

“Un aiuto agli agricoltori siciliani, a cui devono seguire altri provvedimenti a favore di un settore in grave crisi”. I

l sindaco Vito Bono e l’assessore all’Agricoltura Vincenzo Fazio esprimono soddisfazione per l’approvazione in Commissione Bilancio, all’Assemblea Regionale Siciliana, dell’emendamento alla finanziaria regionale proposto dal deputato agrigentino del Pd Giacomo Di Benedetto che stoppa il previsto aumento dei canoni idrici per uso irriguo del 25 per cento.

“È un primo, importante passo – dichiarano il sindaco Vito Bono e l’assessore Vincenzo Fazio – nell’iter parlamentare che si concluderà con l’approvazione in aula da parte del Parlamento Siciliano. Siamo fiduciosi che ciò avvenga, dopo l’accoglimento del provvedimento da parte dei componenti della Commissione Bilancio. E’ un emendamento che fa proprie le richieste provenienti da tutto il comparto: dagli agricoltori, dalle organizzazioni di categoria e dai comitati spontanei. L’emendamento ‘Di Benedetto’ prevede di bloccare il canone idrico per uso irriguo ai livelli del 2009 per non infierire su un settore fortemente in difficoltà. Bene l’emendamento ‘Di Benedetto’, ma si auspica anche che la finanziaria regionale, così come richiesto dagli agricoltori, preveda altri provvedimenti che sostengano e risollevino un comparto produttivo fondamentale per l’economia siciliana. Agli agricoltori – anche saccensi – che continuano a protestare a Palermo, va la solidarietà dell’Amministrazione comunale di Sciacca”.