PALMA DI MONTECHIARO. Il presidente D’Orsi esprime solidarietà al maresciallo Marletta, presto un riconoscimento della Provincia

Dichiarazione del Presidente della Provincia Regionale di Agrigento, Eugenio D’Orsi sulla contestazione messa in atto da una trentina di persone avverso all’arresto di due malviventi mentre stavano effettuando una rapina.

“Come cittadino della nobile cittadina di Palma di Montechiaro condanno senza attenuanti l’insulso gesto di alcuni facinorosi che hanno manifestato davanti la stazione dei Carabinieri per l’arresto di due rapinatori. Un gesto che turba le coscienze  ed il vivere civile.

Come Presidente della Provincia Regionale di Agrigento ribadisco la ferma condanna di questo assurdo ed incivile gesto ed intendo esprimere la mia più totale ed incondizionata solidarietà al comandante, maresciallo aiutante Luigi Marletta che con grande sprezzo del pericolo è riuscito ad evitare il consumarsi di una azione criminale, ed agli uomini della stazione dei Carabinieri di Palma di Montechiaro che con grande sacrificio e professionalità svolgono quotidianamente il proprio servizio a tutela della legalità ma soprattutto della convivenza civile.

E’ mia intenzione alla prossima festa della fondazione dell’Arma di Carabinieri rendere tangibile questo mio pensiero con una targa che la Provincia offrirà quale segno di stima e di apprezzamento per l’azione umana e giuridica che svolgono nella comunità palmese.

Palma di Montechiaro non si identifica in questo insulso manipolo. Esistono infatti molti palmesi onesti che rispettosi delle istituzioni e del diritto si sentono fortemente offesi da questo gesto che è solo frutto di inciviltà ed ignoranza”.