ACQUA. Agrigento, Gentile risponde a Zambuto sul progetto della rete idrica

L’assessore regionale alle Infrastrutture, Luigi Gentile, risponde alla lettera del sindaco di Agrigento, Marco Zambuto, che ha sollecitato un rapido esame da parte della Commissione regionale ai Lavori pubblici del progetto per il recupero della Rete idrica della città. Gentile afferma : “la Commissione regionale dei lavori pubblici espleta compiti di enorme rilevanza nel sistema procedimentale volto alla realizzazione delle opere pubbliche.

Tale avvertita rilevanza ha immediatamente indotto alla definizione della nuova composizione della Commissione, favorendo dunque la ripresa delle attività senza indugi e senza ritardi. L’accelerazione impressa non ha avuto bisogno di solleciti o di impulsi esterni, dal momento che il funzionamento della Commissione risponde ad una esigenza primaria, che, insieme alle altre, sono costantemente poste al centro dell’azione pubblica dell’Assessorato al fine di rendere il servizio assegnatogli e di soddisfare le esigenze della collettività. Del resto, il soddisfacimento del bene comune, si ritiene appartenga a tutti coloro che sono incaricati di svolgere un ruolo istituzionale senza che occorra, per la sua tutela, alcuna “sollecitazione”. Ciò, a maggior ragione, quando si tratta di opere volte a lenire la “grande sete” che, anche in qualità di agrigentino, conosco bene e per la cui soluzione è richiesta una sinergia delle varie istituzioni e dei suoi rappresentanti, evitando proclami che lasciano il tempo che trovano. Rassicuro, comunque, il Sindaco che, prima ancora della sua lettera, si è provveduto alla convocazione della Commissione,  e che i relativi lavori sono stati calendarizzati, secondo le norme regolamentari che ne disciplinano il funzionamento,  e che entro breve termine e, comunque, non appena completata l’istruttoria da parte dell’ ingegnere  Capo del Genio Civile di Agrigento, relatore in seno alla Commissione,  il progetto relativo alle opere di ristrutturazione e automazione per l’ottimizzazione della rete idrica di Agrigento, fra l’altro pervenuto in Assessorato nel febbraio 2010, sarà esaminato dalla stessa Commissione” – conclude l’Assessore.