AGRIGENTO. Resoconto del Consiglio comunale di ieri sera

Una approfondita analisi in ordine alla conformità alla normativa vigente dei cosi detti “pennelli a mare”, quale metodo dei reflui consentito, è stata sviluppata nel corso della seduta di ieri sera del Consiglio comunale.

La trattazione dell’importante argomento è stata avviata da un intervento del consigliere Arnone, tra l’altro, firmatario dell’ordine del giorno, ed è proseguita con le partecipazioni di Calabrese, Vita, Raccuia, Picarella ed Hamel. Con motivazioni differenti, i citati consiglieri, hanno evidenziato le modalità di ripristino dei pennelli a mare ma anche le strategie di intervento affinché si possa risolvere definitivamente la questione dell’inquinamento del mare di San Leone. Prima della trattazione di detto ordine del giorno, da annotare, le comunicazioni alla Presidenza da parte di alcuni consiglieri.

Ad introdurle è stato il consigliere Raccuia che si è soffermato sui costi delle bollette di energia elettrica delle pompe delle centraline di sollevamento; subito dopo il consigliere Miccichè ha sottoposto all’attenzione dell’Aula la pericolosa situazione igienico sanitaria in cui versa l’area circostante la fontana di Bonamorone. Il consigliere Francesco Galvano ha chiesto una maggiore disponibilità, da parte dei vigili urbani, per le soste brevi in piazza Pirandello e in piazza Sinatra; successivamente il consigliere Hamel ha trattato la questione relativa al calcolo, da parte dell’ATO GESA, delle bollette relative alla tariffa di igiene ambientale.

Il consigliere Burgio si è soffermato sulla mancata predisposizione delle strisce di attraversamento pedonale in alcuni tratti del viale Leonardo Sciascia e nel viale Cannatello; il consigliere Picarella ha attenzionato la mancata predisposizione del servizio di erogazione di acqua potabile, tramite fontanelle pubbliche, lungo la valle dei templi e la verifica del pagamento del suolo comunale da parte delle società erogatrici di servizi. Infine il consigliere Arnone ha comunicato l’avvio delle procedure amministrative per la realizzazione di un depuratore consortile. Su indicazione della Presidenza e sentiti i capogruppo consiliari, la prossima seduta del Consiglio comunale è stata fissata per martedì 6 luglio con inizio dei lavori alle ore 19.