RIBERA. Denunciato sfasciacarrozze fuorilegge, sequestrata area di 2000 mq

Un’area abusivamente destinata alla raccolta ed al recupero di veicoli fuori uso e di loro componenti, è stata scoperta nel territorio di Ribera dalla Guardia di Finanza della Compagnia di Sciacca.

I militari delle fiamme gialle, dopo aver individuato un’area recintata all’interno della quale erano presenti numerosi veicoli a motore, hanno effettuato un intervento all’interno del sito, da cui è emersa la presenza di ben 96 veicoli fuori uso, una parte dei quali privi di targhe, da destinare o già destinati alla rottamazione.

All’interno dell’area erano, inoltre, presenti batterie, basamenti motore, pneumatici, ecc. ed il terreno sul quale insisteva l’area di stoccaggio abusiva non era protetta da alcuna pavimentazione, costituendo un evidente e reale pericolo per l’inquinamento del terreno e delle falde acquifere circostanti e per la salute dei cittadini.

In considerazione del fatto che l’attività di raccolta e recupero di veicoli fuori uso e di loro parti riscontrata nell’area in questione veniva esercitata in difetto delle previste autorizzazioni e che i veicoli fuori uso e gli altri materiali ivi posti costituiscono rifiuti speciali e pericolosi, i militari della Guardia di Finanza hanno proceduto al sequestro dell’intera area, della dimensione di circa 2.000 mq., nonché dei 96 veicoli e loro componenti ivi stoccati, denunciando alla Procura della Repubblica di Sciacca, per violazione delle norme previste dal testo Unico in materia ambientale, il proprietario e responsabile dell’area di stoccaggio abusiva, L.G. di Ribera.