CASTELTERMINI. No al volantino selvaggio, multe salate per i trasgressori

Al volantino “sciacallo” l’amministrazione comunale di Casteltermini dice di no. Nuccio Sapia, sindaco del centro montano, ha appena emesso un’ordinanza in cui annuncia sanzioni pecuniarie severe per chi commissiona o esegue volantinaggio oltre le regole.

“Troppi volantini, depliants e cartelli pubblicitari, disseminati in ogni dove, dice Sapia. Il volantinaggio, a Casteltermini, ha raggiunto proporzioni invadenti, arrivando a minare la pulizia del paese. Si vedono volantini ovunque, per strada, sui cruscotti delle automobili, dentro gli androni di casa. Di concerto con i miei collaboratori – aggiunge – abbiamo, quindi, pensato di porre degli alt, questo per garantire ordine alla comunità e rispetto contro ogni forma di invadenza pubblicitaria. I trasgressori saranno puniti  con multe salate e questo si riferirà tanto agli operatori che distribuiscono i volantini, quanto alle imprese che li commissionano”.

Questo il vademecum del volantinaggio, valido da oggi in poi a Casteltermini:

1) I volantini vanno depositati nelle apposite cassettine di metallo, all’esterno delle abitazioni.

2)niente volantini su pali della luce, alberi, mura o qualsiasi altro posto non autorizzato

3) no al volantinaggio sotto le porte delle abitazioni o sui cruscotti degli autoveicoli

4) no al lancio di biglietti con promozioni pubblicitarie, buoni sconto o tickets omaggio

5) no alla distribuzione di volantini a soggetti impegnati alla guida

Le sanzioni vanno partono da cinquanta euro per chi distribuisce il materiale pubblicitario e da 100  euro per le imprese committenti.