POESIA E MUSICA. “Sittanta voti setti” del poeta Gero Miceli diventa canzone

Dopo la poesia “Vampiru”, tratta dalla sua opera prima “Kori” e trasposta in musica nel 2007 dal cantautore popolare Leone Marco Bartolo, il poeta Gero Miceli di Grotte (AG) vede un’altra sua opera diventare canzone.


Si tratta questa volta dei versi inediti della poesia religiosa “Sittanta voti setti” (Settanta volte sette).
A mettere in musica i toccanti versi dell’autore grottese è stato il cantautore Sal Marchese, poliedrico artista apprezzato ormai anche in ambito internazionale, con diverse tournée all’attivo in U.S.A., Francia, Argentina e Canada, che da tempo diffonde attraverso la sua arte anche temi di fede cristiana.

Sal Marchese, amico tra l’altro da anni del poeta Miceli, ha subito condiviso il messaggio di fede lanciato dal componimento sull’importanza del perdono cristiano, tanto da volerne incidere una canzone.
Del brano è stato prodotto un CD singolo a tiratura limitata. Sarà  inoltre possibile scaricare il brano gratuitamente dai siti ufficiali dei due artisti e visionarne il videoclip, presente anche su YouTube.