AGRIGENTO. No alle stragi del sabato sera, alcoltes all’uscita delle discoteche

I giovani che frequentano le discoteche potranno sottoporsi al test alcolico all’uscita dei locali notturni grazie alla disponibilità della Polizia Provinciale di Agrigento.

L’iniziativa è stata adottata per volontà del Presidente della Provincia, prof. Eugenio D’Orsi e dell’allora Assessore alla Polizia Provinciale, dott. Piero Macedonio.

E’ una iniziativa importante, ha commentato il Presidente D’ORSI,  che vede la Polizia Provinciale puntare  ad una maggiore sicurezza sulle strade ed offrire contestualmente ai nostri ragazzi che vanno a divertirsi un servizio che può loro salvare la vita.

In questo campo della vita sociale molto spesso quasi nessuno è in grado di calcolare – anche se in modo approssimativo – le quantità minime di bevande alcoliche oltre le quali si supera il limite legale di concentrazione nel sangue;

Per chi guida in stato di ebbrezza alcolica, il fattore di rischio di incidente stradale aumenta in modo vertiginoso;

Con tale iniziativa, dice il Presidente D’Orsi,  si ingenera negli utenti la abitudine a “ controllarsi da soli ”; e diffondere la consapevolezza che, guidando in stato di ebbrezza, il rischio di incidente stradale aumenta da 3 a 74 volte rispetto a quello di un conducente sobrio.

Sarà fatta, dagli agenti provinciali,  una opera di sensibilizzazione attraverso la consegna di brochure, opuscoli illustrativi, tester alcolici nonché, per chi lo desidera, effettuare un test virtuale su apposita stazione informatica per la misurazione del tasso alcolico nel sangue attraverso una  proiezione di quello che si andrà a bere in discoteca o in ristorante.

La campagna di sensibilizzazione inizierà nel mese di Ottobre, nelle giornate del sabato sera, e saranno interessati, in prima fase, i Comuni di Agrigento, Licata, Cammarata, Canicattì e Sciacca ove gli agenti della Polizia Provinciale assieme a personale dell’URP sosterranno presso le discoteche, i ristoranti, i pub ed inviteranno i giovani a sottoporsi ad un test virtuale della quantità e qualità di bevande che potranno bere.

Sempre nel campo della sicurezza stradale,  D’Orsi comunica che saranno finanziati ed attivati, in alcune scuole medie inferiori della provincia, dei cicli di lezione sulla circolazione stradale e sulle recenti modifiche al codice della strada, lezioni che saranno tenuti da ufficiali della Polizia Provinciale.