RIFIUTI. Sarà affrontata a Palermo la situazione finanziaria dell’ATO Gesa Ag2

Le difficoltà finanziarie della società d’ambito “ATO  Ge.s.a. AG2”, che a breve dovrebbero comportare lo sciopero di due giorni delle maestranze e la possibile chiusura della discarica di Siculiana con conseguente emergenza igienico-ambientale e puntualmente comunicate dal sindaco Marco Zambuto all’Ufficio del Commissario delegato per l’emergenza rifiuti in Sicilia, sono oggetto di una conferenza di servizi, convocata a Palermo presso il citato ufficio, il prossimo 4 ottobre, alle ore 16.

A detto appuntamento, necessario per pervenire alla risoluzione delle problematiche connesse al mancato trasferimento delle risorse economiche da parte dei comuni soci, prenderanno parte i diciannove sindaci dei comuni ricadenti nell’ambito territoriale ottimale “GESA AG2”, il Prefetto di Agrigento Francesca Ferrandino, gli assessori regionali alle autonomie locali, quello al bilancio e quello per l’energia e dei servizi di pubblica utilità, il presidente della Provincia regionale di Agrigento Eugenio D’Orsi ed il presidente della società d’ambito “Ge.s.a. AG2”.

Nel caso in cui, nel corso della conferenza, non si riuscisse ad ottenere da parte dei Comuni un impegno relativo al pagamento entro breve tempo di un congruo anticipo sulle spettanze dovute, necessario per evitare le annunciate ed imminenti emergenze sanitarie ed ambientali, l’Ufficio del Commissario delegato avvierà nei confronti dei comuni inadempienti il commissariamento degli enti con ulteriori provvedimenti di natura amministrativa e contabile nei confronti degli stessi.