AGRIGENTO. Stasera Consiglio Provinciale, in aula il no al rigassificatore

Sono stati aggiornati a questa sera 12 ottobre 2010 alle ore 18, i lavori del  Consiglio Provinciale dopo la sospensione della seduta di lunedì scorso per la sopravvenuta mancanza di numero legale.

L’ordine del giorno prevede la discussione di 11 punti, tra cui un atto di indirizzo dei consiglieri Carmelo Avarello e Nino Spoto (RC) relativo alla richiesta di costituzione in giudizio dinanzi al Tar del Lazio dell’Ente Provincia contro la procedura amministrativa che autorizza la realizzazione di un rigassificatore a Porto Empedocle e che nella seduta precedente non è stata discussa per la sopravvenuta mancanza di numero legale dopo una sospensione per la richiesta di integrare l’ordine del giorno con l’atto d’indirizzo politico programmatico presentato dal consigliere Orazio Guarraci.

In discussione questa sera anche  la  mozione del consigliere Zarbo sulla “strada di collegamento S.S. 640 e prolungamento via Portella di Mare  – Favara” e la proposta N. 12 del 22/9/2010 del Settore Ragioneria che riguarda la variazione al bilancio pluriennale annualità 2011 e relativa relazione revisionale e programmatica di iniziativa della V^ commissione Consiliare. 

All’ordine del giorno anche le relazioni semestrali del 2009 (I e II semestre) del Presidente della Provincia Eugenio D’Orsi e la modifica del “regolamento per la disciplina delle concessioni ed autorizzazioni e per l’applicazione del canone di occupazione di spazi ed aree pubbliche (COSAP)”e del “regolamento per l’assegnazione di fondi agli Istituti di Istruzione secondaria di pertinenza provinciale”. Quattro invece i riconoscimenti di debiti fuori bilancio da approvare.