MAFIA. Arresto Gerlandino Messina, D’Orsi: nell’Agrigentino gli investigatori più bravi d’Italia

Appresa la notizia della cattura del latitante Gerlandino Messina, il Presidente D’Orsi ha telefonato al Comandante Provinciale  dell’Arma dei Carabinieri Col. Mario Di Iulio per complimentarsi per la brillante operazione.

D’Orsi dichiara “se la Provincia di Agrigento ha il triste primato di detenere il maggior numero di criminali mafiosi ci consola sapere che al  tempo stesso ha uomini  che si distinguono per essere tra i migliori Organi Inquirenti ed Investigativi d’Italia. Dopo il boss Falsone viene consegnato alla giustizia il pericoloso latitante Gerlandino Messina.

E’ necessario che tutti  Magistratura,  Forze dell’Ordine, Rappresentanti delle Istituzioni, Forze Sociali e soprattutto la Scuola il cui ruolo primario è quello di educare alla legalità ed al rispetto delle  Istituzioni, facciano il proprio dovere per riscattare questa terra e restituirle la Sua dignità di terra libera da condizionamenti mafiosi. Insieme si vince”.