ARCIGAY. Sit-in di protesta ad Agrigento contro dichiarazioni omofobe di Berlusconi

“Le dichiarazioni omofobe e volgari di Silvio Berlusconi non possono essere ridimensionate qualificandole come una battuta.

Perché nella loro gravità, definiscono il senso di un disprezzo nei confronti delle donne e delle persone omosessuali e manifestano un profondo retaggio machista, carico di pregiudizi, ed inaccettabile in chiunque ma ancor più nel Capo del Governo di un Paese civile come l’Italia”.

Lo afferma in una nota il presidente Arcigay Agrigento Agostino De Caro.

“Arcigay  – prosegue – lancia un segnale di preoccupato allarme per lo sconcertante degrado della politica nel nostro Paese; per questo imbarbarimento del linguaggio pubblico che vede nell’omofobia di quelle affermazioni il paradigma di un più generale travalicamento del senso etico del ruolo delle Istituzioni e di quella divisione dei poteri che è logorata dagli attacchi reiterati alla Magistratura, alla Stampa e a tanta parte della Società civile .

Ancora una volta le donne, le persone lgbt, come anche le categorie più deboli di questo Paese: le famiglie, i lavoratori, i migranti rischiano di pagare il prezzo più alto a questo esercizio tracotante della politica.

Le offese rivolte dal Presidente del Consiglio alle persone gay – continua De Caro – finiscono così per diventare il volto deforme di un oltraggio al nostro Paese a cui diciamo BASTA una volta per tutte.

L’Italia, le tante persone per bene che ne costruiscono con fatica il futuro, e la comunità gay lesbica e transessuale, desiderosa soltanto di giustizia ed eguaglianza, non meritano tanta sconcezza .

Per tanto sull’onda dello sdegno per le gravi e volgari dichiarazioni di Berlusconi, crediamo che sia giusto che Arcigay si assuma la responsabilità di coordinare una mobilitazione di iniziative.

E’ nostra ferma volontà – conclude il presidente Arcigay Agrigento – esprimere attraverso un sit in  una nitida manifestazione di disagio,indignazione e protesta”.

Sabato a Porta di ponte, davanti alla prefettura di Agrigento dalle ore 17.30 alle ore 20.00 si terrà un sit-in dell’Arcigay.