AGRIGENTO. Convocato Consiglio provinciale, in aula le ralazioni 2009 del presidente D’Orsi

Sono 21 i punti inseriti all’ordine del giorno del Consiglio Provinciale in programma giovedì 18 novembre alle ore 18:00. La convocazione è stata inviata ai Consiglieri dal Presidente Raimondo Buscemi dopo la riunione della commissione dei Capigruppo e la definizione dell’ordine del giorno.

L’ordine del giorno prevede la variazione al bilancio pluriennale 2011 e la relativa relazione previsionale e programmatica su iniziativa della V Commissione Consiliare. Con questa proposta verranno utilizzati  40.000 € per finanziare la partecipazione a fiere e borse turistiche, in particolare alla Borsa internazionale del Turismo di Milano in programma a Milano dal 17 al 20 febbraio 2011.

In programma la discussione di cinque interrogazioni presentate dai Consiglieri. La prima presentata dal consigliere Cammilleri ed altri riguarda le mancate iniziative a sostegno dei diversamente abili. La seconda interrogazione presentata sempre dal Consigliere Cammilleri ed altri riguarda l’Istituto Tecnico Commerciale G.. Zappa di Campobello di Licata.  Di seguito sarà discussa l’interrogazione del Consigliere Girasole sugli  interventi di manutenzione e ripristino della s.p. n.34. Due le interrogazioni presentate dal consigliere Roberto Gallo che riguardano la riduzione del servizio ferroviario in provincia di Agrigento e l’inquinamento ambientale da amianto.

A seguire le mozioni del consigliere Zarbo sulla strada di collegamento s.s. 640 e prolungamento via Portella di Mare–Favara e quella del consigliere Orazio Guarraci a favore dei lavoratori Esa.

Il Consiglio si dovrà esprimere sulla modifica del regolamento per l’assegnazione di fondi agli istituti di istruzione secondaria di pertinenza provinciale e sulla modifica del regolamento per la disciplina delle concessioni ed autorizzazioni e per l’applicazione del canone di occupazione di spazi ed aree pubbliche (C.o.s.a.p.).

Gli altri punti all’ordine del giorno prevedono la discussione della prima e seconda  relazione semestrale del 2009 presentate dal Presidente D’Orsi e l’approvazione del piano delle alienazioni e valorizzazioni immobiliari provinciali, di cui alla delibera della giunta n.8 del 1° marzo 2010. Gli immobili inseriti nel piano si trovano nei comuni di Comitini e Castrofilippo.

Infine sono otto i debiti fuori bilancio da discutere a seguito di sentenze della magistratura o in base a norme di contabilità.