AGRIGENTO. Nuova intimidazione al presidente D’Orsi, rafforzata la scorta

Una lettera anonima con pesanti minacce di morte accompagnata da un proiettile e’ arrivata nei giorni scorsi al presidente della Provincia di Agrigento, Eugenio D’Orsi (Mpa).

La prefettura e la questura hanno deciso di rafforzare le misure di sicurezza per l’amministratore.

D’Orsi finora e’ stato scortato da agenti della polizia provinciale ma da oggi sara’ affiancato da due agenti di Ps.

Non e’ la prima volta che D’Orsi viene preso di mira. L’anno scorso ignoti entrarono nella sua casa di Palma di Montechiaro frugando tra i cassetti senza portare via nulla, mentre minacce e atti vandalici sono stati rivolti anche alla moglie ed alle scuole dirette da lui e dalla consorte ad Agrigento e Licata. (AGI)