LEGALITA’. Favara contro la mafia, in piazza anche gli imprenditori antiracket di Libere Terre

L’Associazione Antiracket Libere Terre parteciperà domani 26 novembre alla giornata “Favara contro la Mafia”.

“E’ un’occasione utile – dice il presidente Ignazio Cutrò – per  dare voce alla Favara della gente pulita, dire no alla mafia violenta e criminale, isolare e sconfiggere la cultura mafiosa. Questo stimolo nasce anche dopo la cattura di Gerlandino Messina, avvenuta proprio a Favara, dove veniva appoggiato da cittadini locali. Questo dimostra che anche se in minor parte, la mafia, viene alimentata ma noi e ripeto noi gente comune e libera se uniti possiamo abbattere la mala pianta della mafia nella provincia di Agrigento.

Purtroppo partecipando ad un incontro ad Agrigento non ho potuto fare a meno di vedere che molti dinnanzi al dibattito antimafia in piazza, passavano senza neanche soffermarsi o guardare, di questo non dobbiamo scoraggiarti, dobbiamo lottare anche soli per liberare e dare il contributo per una Sicilia libera ed onesta”. Al fianco dell’imprenditore Cutrò, presidente dell’associazione Antiracket Libere Terre, sarà presente anche Valeria Grasso, imprenditrice Palermitana che ha detto no alla mafia.