ANTIRACKET. Confartigianato e Libere Terre insieme contro la mafia

La Confartigianato della provincia di Agrigento diventa socio attivo dell’associazione antiracket “Libere terre”. A deciderlo è stato il consiglio direttivo, riunito alla presenza del presidente regionale Filippo Ribisi, al presidente provinciale Francesco Giambrone e al segretario provinciale Enzo Fazio.

“Con l’ingresso di Confartigianato in Libere Terre – dice il presidente dell’associazione, il bivonese Ignazio Cutrò – si è siglata di fatto una guerra aperta alla criminalità organizzata che cerca di attaccare il commercio. Se prima eravamo grintosi e determinati – conclude Cutrò – adesso lo siamo ancor di più, grazie agli oltre 700 artigiani che, insieme a noi, si schierano contro la mafia”.