AGRIGENTO. Consiglio provinciale approva le variazioni di bilancio 2010

Il Consiglio Provinciale ha approvato le variazioni di assestamento generale al Bilancio di previsione 2010, il Piano Triennale delle Opere Pubbliche e ben 14 debiti fuori bilancio nel corso della seduta di ieri sera, che ha visto la presenza di 30 consiglieri provinciali.

Ai lavori hanno preso parte gli assessori Angelo Biondi, Stefano Castellino, Antonio Limblici, Domenico Lombardo, Gaetano Cani e Luca Salvato.

I lavori, aperti da Mario Lazzano per la momentanea assenza del Presidente Raimondo Buscemi, sono iniziati con la proposta di prelievo di quattro punti del corposo ordine del giorno (25 argomenti) da parte del consigliere Angelo Bennici. Gli ha fatto eco il consigliere Orazio Guarraci che ha invitato il consiglio a lavorare, se necessario, fino a tardi per esaurire l’ordine del giorno. Approvato il prelievo è iniziato il dibattito politico che ha visto la partecipazione delle varie forze politiche. Critici i consiglieri provinciali Carmelo Avarello (Sinistra) e Nino Spoto (RC).

Il primo punto riguardava la proposta dell’Amministrazione di estinguere anticipatamente, con l’avanzo di amministrazione, tre mutui accesi con la Cassa Depositi e Prestiti per complessivi sei milioni e 244 mila euro. Un’operazione che consentirà all’Amministrazione di poter disporre nel prossimo Bilancio di somme da destinare agli investimenti. Il punto è stato approvato con 28 voti favorevoli e le astensioni di Spoto e Avarello

Su iniziativa della  Quinta commissione consiliare “Promozione Culturale”, è stata discussa la variazione al bilancio pluriennale per consentire alla Provincia di partecipare alla Bit di Milano edizione 2011. La proposta è stata illustrata da Roberto Gallo (Destra) e successivamente da Orazio Guarraci (PdL Sicilia) che ha proposto di coinvolgere anche le Amministrazioni comunali del territorio. Carmelo Avarello nel suo intervento ha invitato l’Amministrazione ad informare gli operatori turistici della provincia dello stand che l’Ente organizzerà alla Bit milanese. L’Assessore Salvato ha informato il consiglio che, approvato il provvedimento, organizzerà una serie di incontri con gli addetti ai lavori (albergatori, titolari di agenzie di viaggio, tour operator, proprietari dei B&B) in modo da poter mettere in rete l’offerta turistica agrigentina. La proposta è stata approvata all’unanimità.

Quindi si è passati all’analisi del punto 25: ”Variazioni di assestamento generale al bilancio di previsione 2010”. L’avanzo di amministrazione che è stato proposto nella di variazione ammontava a 2.483.064,91 destinati al completamento della strada di collegamento Mussomeli, San Giovanni Gemini e la SS 189 (euro 1.543.064,91) il completamento delle 25 aule dell’Istituto Tecnico Commerciale di Bivona (euro 400 mila) e 20 mila euro ciascuno al miglioramento dell’archivio provinciale  ed all’attuazione del progetto “Voip nelle scuole” e la fornitura di attrezzature. Previsto anche un contributo di 500 mila euro per il teatro di Porto Empedocle, ma la somma è stata stralciata perché sono stati utilizzati i residui del 2009.

In base alla proposta dell’Amministrazione il Consiglio ha approvato tre dei quattro emendamenti presentati. Il primo, a firma di Angelo Bennici, proponeva interventi per 100 mila euro in favore della flottiglia di pescherecci della nostra provincia. Un altro emendamento approvato riguarda la manutenzione della viabilità interpoderale nel territorio del comune di Agrigento (euro 100.000,00) ed il consolidamento e messa in sicurezza dell’ex Convento di S. Damiano ad Alessandria della Rocca. Infine il terzo emendamento approvato riguardava un intervento per 960.000,00 d’Euro destinati al miglioramento delle risorse energetiche della sede della Provincia Regionale di via Acrone. Questi fondi sono stati messi a disposizione del Ministero per l’Ambiente.

Infine è stata approvata anche la Variazione al programma triennale delle opere pubbliche 2010-2012,  con trasferimenti della Regione Sicilia pari a 5 milioni di euro destinati per il 50 per cento alla manutenzione straordinaria delle strade provinciale e, nella stessa percentuale, alla manutenzione straordinaria degli istituti di istruzione superiore.

I lavori del consiglio sono stati rinviati a giovedì 9 dicembre, con inizio alle ore 18.00.