RAVANUSA. Arrestato per estorsione il vice preside Bona

Arrestato con l’accusa di estorsione il vice preside dell’istituto comprensivo “Manzoni” di Ravanusa.

Pino Calogero Bona, 46 anni di Naro, è stato scoperto in flagranza di reato mentre stava ricevendo una somma di denaro che egli stesso avrebbe richiesto al titolare di una panineria, Angelino Minacori, per consentirgli di poter vendere panini all’interno della scuola.

Secondo l’accusa, Bona, approfittando della sua carica di vice preside avrebbe richiesto una somma di denaro pari a 300 euro al mese ed in cambio avrebbe concesso l’autorizzazione all’esercente a vendere i panini durante la ricreazione all’interno del plesso scolastico. I militari dell’Arma della compagnia di Licata, coordinati dal capitano Massimo Amato, a seguito della denuncia presentata dalla vittima, hanno svolto gli accertamenti che hanno riscontrato quanto denunciato dall’esercente. I gravi indizi di colpevolezza raccolti dai carabinieri hanno determinato l’arresto in flagranza del vice preside.