INTIMIDAZIONI. Solidarietà a D’Orsi dall’assemblea dei presidenti dei consigli comunali agrigentini

Massima solidarietà e sostegno al presidente della Provincia Regionale di Agrigento Eugenio D’Orsi vittima di un gravissimo atto intimidatorio.

L’ha espressa l’Assemblea dei presidenti dei Consigli Comunali della provincia di Agrigento, riunitasi su iniziativa del presidente Filippo Bellanca nell’aula consiliare “Falcone e Borsellino” del Comune di Sciacca. Nel corso della riunione si è anche discusso dell’istituzionalizzazione della Conferenza dei Presidenti dei Consigli Comunali con l’approvazione di un disegno di legge presentato all’Ars nel novembre del 2009 da diversi parlamentari regionali.

Alla riunione di oggi a Sciacca, presenti i presidenti dei consigli comunali: Pino Luigi Trafficanti di Villafranca Sicula, Antonino Buscemi di Menfi, Lillo Valvo di Naro, Leonardo Ventimiglia di Santa Margherita di Belice, Domenico Casuccio di Camastra, Giuseppe Tortorici di Ribera, Vincenzo Montalbano di Calamonaci, Francesco Alfano di Agrigento, Salvatore Dazzo di Lucca Sicula, Giuseppe Vinci di Campobello di Licata, Andrea Puleo di Burgio, Francesco Scirè di Montevago, Angelo Collura di Grotte e Beatrice Falco di Sambuca di Sicilia.

L’Assemblea, al termine di un articolato dibattito, ha approvato un documento unitario recante “Iniziative a sostegno degli amministratori provinciali oggetto di atti intimidatori”.

I Presidenti dei Consigli Comunali, nell’esprimere  “piena e convinta solidarietà al presidente D’Orsi e ad alcuni dirigenti e funzionari della Provincia Regionale, chiedono al Governo della Regione Siciliana e ai Ministeri dell’Interno e della Giustizia, di adottare iniziative concrete per garantire una prosecuzione serena dell’attività istituzionale”. Nel documento, i presidenti dei Consigli Comunali annunciano proprie iniziative dedicate all’ordine pubblico e alla sicurezza e sollecitano il potenziamento, sia con uomini che con mezzi, delle Forze dell’Ordine. Una delegazione dei presidenti dei Consigli si recherà lunedì prossimo ad Agrigento, al consiglio provinciale straordinario in cui sarà letto il documento approvato oggi.

Lo stesso documento sarà trasmesso al Presidente della Repubblica Napolitano, Ministro dell’Interno Maroni, al Prefetto di Agrigento, alle Forze dell’Ordine, al Presidente della Provincia D’Orsi, a tutti i sindaci della provincia, al Vescovo di Agrigento e a tutti i presidenti di consiglio non presenti oggi a Sciacca.

Nel corso della riunione, si è anche deciso che la prossima settimana una delegazione di presidenti di Consiglio comunale incontreranno a Palermo il presidente dell’Assemblea Regionale Siciliana Francesco Cascio per verificare l’iter del disegno di legge numero 495 che riguarda la “istituzione della Conferenza dei presidenti dei Consigli comunali della Regione Siciliana”. La sua istituzione, infatti, viene ritenuta di grande importanza per la risoluzione di tante questioni nel territorio. Il presidente Filippo Bellanca, a questo proposito, in attesa dell’approvazione della legge, ha proposto la costituzione di un’associazione dei presidenti di Consiglio comunale.

Al termine della riunione, si è infine stabilito che la prossima Assemblea dei Presidenti di Consiglio comunale si terrà il 19 febbraio a Naro.