INTIMIDAZIONI. Menfi, lettera con minacce di morte recapitata al sindaco Michele Botta

Non si fermano le intimidazioni ai danni di amministratori nell’Agrigentino.

Una busta contenente una lettera con minacce di morte é stata recapitata al sindaco di Menfi, Michele Botta, già intimidito nei mesi scorsi. Il primo cittadino ha rinvenuto la lettera minatoria nella cassetta della posta ieri pomeriggio La Giunta comunale esprime solidarietà al sindaco per il vile atto intimidatorio di cui è stato nuovamente vittima.

Anche l’associazione L’AltraSciacca esprime tutta la solidarietà al sindaco di Menfi, Michele Botta, per le vili minacce ricevute.

“Rileviamo, ancora una volta, che nella nostra terra – si legge in una nota – l’impegno contro la Mafia o la criminalità subisce alterne fortune: a Castelvetrano, terra di Matteo Messina Denaro, i Presidi dei Licei, “coraggiosamente” e senza vergognarsene, disertano, e fanno disertare agli studenti, un incontro su Paolo Borsellino, organizzato dal Comune con la presenza del Magistrato Antonio Ingroia ed un pentito di mafia ;

Ad Agrigento assistiamo quasi increduli ad un’escalation d’intimidazioni , nei confronti di chi istituzionalmente amministra alcuni territori, senza precedenti. Prima il Presidente D’Orsi, poi il Sindaco di Porto Empedocle Firetto ed ora, e per la seconda volta in quindici giorni, il Sindaco di Menfi”.