AGRIGENTO. Via libera dal Consiglio comunale a importanti servizi sociali

Gli schemi di convenzione con enti gestori di comunità alloggio, di case famiglia per minori, di comunità alloggio per disabili, di case d’accoglienza per gestanti, ragazze madri e donne in difficoltà e di case di riposo per comunità alloggio per anziani, sono stati approvati dal Consiglio comunale riunitosi ieri sera.

Tali punti sono stati trattati, subito dopo le formalità di inizio seduta, prioritariamente in quanto la Presidenza ne ha chiesto il prelievo dall’ordine del giorno in considerazione della ricaduta sociale che detti provvedimenti hanno in larghe fasce della popolazione agrigentina; ad illustrare ai consiglieri le proposte formulate dall’ufficio competente è stata la Dirigente del settore alle politiche ed interventi nel campo della solidarietà sociale. Subito dopo l’Aula ha discusso la proposta inerente il riconoscimento permanente della città di Agrigento quale comune a prevalente economia turistica e città d’arte; il provvedimento è stato illustrato dall’assessore comunale alle attività produttive, Angelo La Rosa, ed è stato, dopo un articolato dibattito al quale hanno preso parte i consiglieri Vita, Salsedo, Miccichè, Raccuia e Calabrese, approvato ad unanimità e reso immediatamente esecutivo. Con  tale atto, la città di Agrigento, viene inclusa in un apposito decreto regionale che prevede, tra l’altro, l’apertura domenicale e nei festivi per gli esercizi commerciali con notevoli ricadute per l’economia locale; successivamente è stato approvato a maggioranza un debito fuori bilancio. Prima della conclusione dei lavori, il consigliere comunale Giuseppe Salsedo, a nome del gruppo consiliare del PiD  ha chiesto al Presidente del consiglio comunale Alfano di assumere un impegno in occasione della prossima sagra del mandorlo in fiore istituendo un premio alla memoria di Claudio Criscenzo, scomparso ieri, nell’ambito del festival internazionale “I bambini del mondo”. Il presidente ha condiviso la proposta inoltrandola al sindaco Zambuto. Il consiglio comunale tornerà a riunirsi martedì, 25 gennaio, con inizio dei lavori alle ore 19.