CONCUSSIONE. Sciacca, arrestato dirigente dell’Asp che ricattava Rocco Forte

Nelle prime ore della mattinata di oggi i Carabinieri della Compagnia di Sciacca hanno dato esecuzione ad un’ordinanza, emessa dal G.I.P. del Tribunale di Sciacca su richiesta della Procura della Repubblica, applicativa della misura cautelare degli arresti domiciliari nei confronti di un dirigente dell’Azienda Sanitaria Provinciale di Agrigento, V.P. e di obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria nei confronti del figlio di questi, S.P., entrambi residenti a Sciacca.

Il reato contestato ai due indagati è di concussione continuata, in concorso. I gravi indizi di colpevolezza che hanno giustificato l’applicazione delle misure cautelari, sono stati raccolti nel corso di una prolungata attività d’indagine dei militari del Nucleo Operativo della Compagnia di Sciacca e della Sezione di P.G., coordinati dalla locale Procura della Repubblica. Sarebbe stato accertato che il pubblico dirigente, competente ad emettere una serie di autorizzazioni e pareri igienico sanitari finalizzati all’apertura del complesso alberghiero “Verdura Golf and SPA Resort” di Sciacca,   aveva ingiustificatamente  rallentato l’adozione degli stessi per costringere o comunque indurre i responsabili del Gruppo economico “The Rocco Forte Collection”, ad assumere il figlio presso l’Hotel de Russie di Roma facente capo al gruppo del magnate inglese, facendo poi ottenere allo stesso una promozione lavorativa.