REALMONTE. Mariella Lo Bello (Cgil): ‘Operazione verità sull’Italkali’

Un tavolo di concertazione per fare una “operazione verità sull’Italkali”.

Lo chiede il segretario provinciale della Cgil Mariella Lo Bello. “La Cgil – scrive Lo Bello –  è convinta del fatto che il settore chimico-minerario in provincia di Agrigento ha un futuro. L’Italkali aveva ed ha un progetto di coltivazione della kainite  valido. Nella sostanza, nel sottosuolo di Realmonte c’è un giacimento di ottima kainite che può dare lavoro per trent’anni, tra miniera, impianti e porto, a 500 unità nell’ambito dell’attività di estrazione e commercializzazione del trasformato in fertilizzante per l’agricoltura biologica. Ad ostacolare tale progetto – sostiene  Lo Bello – è stato il Governo regionale che, piuttosto che rilanciare il settore, pretendeva di svendere il suo 51%. Ora si torna a parlare di futuro ed è un bene se la Regione ha deciso veramente di dismettere il suo pacchetto azionario ovvero di aumentare il capitale. Troppi se che meritano risposte – conclude Lo Bello –  quelle che da tempo attendono i disoccupati agrigentini a cui è risultata negata la prospettiva di un lavoro, la Cgil chiede all’assessore Venturi ed al management Italkali di attivare un tavolo di concertazione in cui si compia un operazione verità sull’insediamento da parte del Governo Lombardo e dell’azienda”.