SANTA ELISABETTA. Migliorano le condizioni del bimbo ferito nell’agguato

Sarebbero in lieve miglioramento le condizioni del bambino ferito da un colpo di fucile domenica scorsa a Santa Elisabetta.

Lo ha reso noto il direttore del reparto di prima rianimazione dell’ospedale Civico, Pier Giorgio Fabbri dove il piccolo è stato ricoverato d’urgenza l’agguato. “Il bimbo – si legge nel bollettino medico – ha trascorso una notte serena. I parametri sono stabili. La prognosi rimane riservata”. Nella sparatoria sono stati colpiti anche gli zii del piccolo: Vincenzo Marotta, 30 anni e C. M., di 16 anni, entrambi hanno riportato lievi ferite al capo e all’addome.